FOSSOMBRONE: RACCONTI SOTTO LE LOGGE “PORETT” E “RICC”

Ph. Paci – Fossombrone

Oggi vi voglio parlare di Fossombrone, per gli antichi romani Forum Sempronii, una città ricca di arte e storia, immersa nella Valle del Metauro, nella Provincia di Pesaro e Urbino.

Sono molto legata a questo borgo in cui è nata e cresciuta mia madre e oggi vive buona parte della mia famiglia. Di storie su Fossombrone ne ho sentite tante, sin da quando sono nata, ed oggi vorrei condividerne alcune con voi.

A Fossombrone la domenica, quando mia madre era una bambina, si andava alla Messa 

 

delle 11, dopodichè si procedeva allo “struscio“, ovvero la passeggiata su e giù nel corso di Fossombrone, momento di socialità importantissimo in cui si incontravano amici e parenti e si facevano due chiacchere. Si indossavano i vestiti più belli dell’armadio e questo la dice lunga su quanto questo “rituale” fosse prezioso.


Il corso era, ed è ancora oggi, costeggiato da due loggiati che racchiudevano le botteghe ed i negozi. Si trattava delle “logg ricc” e le “logg porett” (rispettivamente le logge ricche e quelle povere, anche se sono dell’idea che questi termini in dialetto non andrebbero mai italianizzati!). Le prime erano più sfarzose da un punto di vista architettonico ed ospitavano bellissime botteghe, le seconde invece erano più spartane e dai soffitti leggermente più bassi.

 
 
Ricostruzione dell’arco a tutto sesto
 

Altro racconto che voglio condividere con voi è quello del principale ponte di Fossombrone, con il suo bellissimo arco a tutto sesto, il Ponte della Concordia, sul fiume Metauro, che venne distrutto dai tedeschi nel 1944 e ricostruito, identico a come era prima, nel 1947. 

Mia madre, che aveva sentito queste storie da sua madre e da sua nonna, mi dice che

nell’attesa che il ponte venisse ricostruito, ne venne creato uno provvisorio, fatto di corde e assi di legno, traballante ma pur sempre un collegamento. Mio zio nacque nel 1947 e mia nonna lo attraversò anche con il pancione.

 

→ Ci pensate? Che impresa titanica deve essere stata quella dell’ attraversamento con un bambino in grembo in un ponte a prova di vertigini!

https://www.facebook.com/unamarchigianainviaggio/

Se volete contattarmi, lasciarmi i vostri consigli, raccontarmi le vostre testimonianze, scrivetemi a:

📧 marchigianainviaggio@libero.it

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *